Cessione del quinto dipendenti pubblici: quale soluzione scegliere oggi nel 2022

25

Indice dei contenuti

Per i dipendenti pubblici la cessione del quinto continua ad essere una delle soluzioni migliori in campo di prestiti: relativamente facile da ottenere, con pochissime perdite di tempo, tassi di interesse bassi e spese minime, il prodotto protagonista del nostro blog è sicuramente un prodotto molto interessante per una larghissima fetta d’utenza. 

Anche all’interno di una categoria di prodotti così vantaggiosa, ne esistono di migliori rispetto ad altri. Questo è dovuto al fatto che le banche, le finanziarie e gli enti pubblici hanno creato dei prodotti specifici per le diverse tipologie di lavoratori. Non solo, infatti, esistono prodotti destinati al dipendente pubblico o al dipendente privato: esistono anche prodotti destinati a diverse categorie di dipendenti pubblici e privati.

Con così tanta scelta è normale non sapere quale contratto sia meglio sottoscrivere. Purtroppo l’unico modo per essere al cento per cento sicuri di scegliere il prodotto migliore è quello di avere una conoscenza generale di quelle che sono le soluzioni migliori presenti sul mercato. La nostra guida di oggi ha proprio lo scopo di portarvi alla scoperta delle migliori soluzioni da scegliere nel mondo della cessione del quinto per dipendenti pubblici. Se siete interessati vi auguriamo una buona lettura!

Cessione del quinto: le basi

Iniziamo dalle informazioni fondamentali sul prodotto protagonista della nostra guida di oggi. Il prestito per dipendenti pubblici con cessione del quinto è un prodotto molto semplice, funzionale e snello che permette alla grande maggioranza delle persone di accedere senza problemi alla somma di denaro di cui hanno bisogno.

Il massimale erogato viene calcolato in base allo stipendio dell’utente: un quinto dello stipendio totale annuale del richiedente può essere erogato dalla banca come liquidità in prestito. Questa soluzione riduce al minimo le insolvenze e permette a tutti di avere dei prestiti realizzati “su misura”.

Il saldo della rata avviene tramite la detrazione di un quinto dello stipendio ogni mese: in questo modo l’utente avrà sempre a disposizione il denaro per saldare (fintanto che lavora) e sarà direttamente il datore di lavoro a destinare il denaro alla banca o all’ente che ha erogato il prestito. Una soluzione a prova di insolvenza che rende sicurissimo il prestito con cessione del quinto.

Riassumendo: la cessione del quinto è un metodo di saldo, una garanzia e una sicurezza per l’utente. L’unico requisito per accedere al prestito è quello di avere uno stipendio e un’anzianità lavorativa di qualche anno.

Cessione del quinto per dipendenti pubblici: le convenzioni

Uno dei metodi migliori per risparmiare che i dipendenti pubblici possono utilizzare quando cercano un contratto con cessione del quinto è rappresentato dalle convenzioni. Esistono, infatti, degli enti convenzionati con banche e finanziarie che possono concedere importanti “sconti” all’utente.

Esistono enti, ad esempio, che raccolgono membri delle forze armate: questi enti si occupano di fornire agevolazioni e comodità maggiori agli utenti che fanno parte dell’esercito o delle forze dell’ordine. In particolare, nel caso che stiamo prendendo di esempio, l’ente si occupa di fornire all’utente la polizza assicurativa (obbligatoria data la professione pericolosa svolta dall’utente) a prezzi convenienti.

Le convenzioni vanno sfruttate se si vuole risparmiare. Purtroppo l’unico modo per essere a conoscenza delle convenzioni che possono tornare utili è quello di informarsi personalmente e scoprire quali proposte esistano per la categoria di lavoratori a cui si appartiene.

Cessione del quinto: come capire il prodotto più adatto alle proprie esigenze

Veniamo ora alla parte difficile della nostra guida di oggi: capire quale sia la soluzione migliore per le proprie esigenze. 

Dato che, come abbiamo detto, non basta sottoscrivere un contratto generico se si vuole risparmiare, dobbiamo capire quale soluzione sia la migliore per la nostra situazione. Il primo step è quello di capire quali siano le nostre esigenze: vogliamo risparmiare? Dobbiamo far fronte ad un’emergenza e ci serve subito la liquidità? 

L’utente, per capire quali siano le sue esigenze, deve porsi delle domande e darsi delle risposte molto precise. Nel caso migliore si può delineare un identikit completo del prodotto perfetto. Facciamo degli esempi:

  • Se si sta fronteggiando un’emergenza e si vuole ottenere in fretta il denaro, la soluzione migliore è quella di richiedere un prestito veloce, anche se si potrebbe spendere un po’ di più
  • Se si vuole un prodotto specifico per il proprio lavoro, con i relativi vantaggi, occorre spendere un po’ più di tempo ad informarsi ma sicuramente si avranno dei notevoli vantaggi pratici
  • Se si vuole comprare un bene o un servizio e si desidera rateizzare la spesa, allora si potrebbe optare per un prestito finalizzato.

Dopo essersi posti le giuste domande diventa quasi impossibile non identificare le caratteristiche fondamentali della soluzione migliore per le proprie tasche. Ma passiamo ora a qualche consiglio più tangibile.

Prestiti per dipendenti pubblici: meglio banche o enti pubblici?

Come ormai ben saprete, sia le banche che gli enti pubblici si occupano di erogare prestiti per dipendenti pubblici. Le banche offrono proposte simili a quelle che vengono offerte agli utenti privati, mentre gli enti pubblici possono fornire agevolazioni e comodità aggiuntive. 

Potrebbe sorgere spontanea la domanda: meglio le banche o gli enti pubblici? In realtà entrambi gli enti hanno i loro punti di forza: le banche sono rapide, hanno un servizio clienti sempre attivo e tendono ad offrire un ampio spettro di offerte sia per quanto riguarda i servizi che per quanto riguarda il denaro offerto. Gli enti pubblici possono invece offrire vantaggi specifici dedicati alla categoria di lavoratori a cui si appartiene. Entrambe le soluzioni sono valide.

E con questo ultimo dettaglio possiamo ritenere conclusa la nostra guida completa con tutto quello che c’è da sapere sulle migliori soluzioni da scegliere nel mondo della cessione del quinto per dipendenti pubblici. Ci auguriamo che la guida sia stata chiara, utile e non troppo noiosa da leggere.

Come sempre vi invitiamo a fare un salto sul nostro blog se volete scoprire moltissime altre informazioni sul mondo dei prestiti con cessione del quinto per dipendenti pubblici. Tra le nostre guide troverete: confronti, analisi, consigli pratici e molto altro ancora.

Anche questa volta vi ringraziamo per il tempo e l’attenzione che ci avete dedicato per arrivare fino in fondo a questa guida: alla prossima!