Cessione del quinto dipendenti pubblici: calcola rata, calcolatori di rata online, esempi in tabelle

115

Ormai non serve più che ve lo diciamo: i protagonisti del nostro blog sono i prestiti con cessione del quinto per dipendenti pubblici. Chi ci segue ormai da qualche tempo sa benissimo che il nostro obiettivo è quello di fare luce su tutti i lati più oscuri del servizio per richiedere denaro in prestito protagonista del nostro blog. A questo punto della carriera del nostro sito web vi abbiamo svelato alcuni dei “misteri” più importanti nel mondo della cessione del quinto: aspetti fondamentali per il risparmio come i tassi d’interesse o le spese obbligatorie e accessorie sono stati discussi in maniera più che approfondita! 

Sempre pensando ad uno degli aspetti più importanti del prestito, il risparmio, abbiamo deciso di scrivere la guida di oggi. Spesso negli altri approfondimenti che abbiamo redatto e pubblicato vi abbiamo parlato dei calcolatori di rata online e abbiamo sottolineato quanto siano utili per l’utente che vuole pianificare nel modo migliore le proprie spese. Ciò non di meno, non ci siamo mai soffermati a spiegarvi come funzionano questi calcolatori e come si usano. Nella guida di oggi, quindi, ci occuperemo dei calcolatori di rata online per i prestiti con cessione del quinto, vedremo come si usano, a cosa servono e molto altro ancora.

Che cos’è un calcolatore di rata online?

Il calcolatore di rata online è uno strumento che può essere facilmente reperito presso diversi siti web gratuiti. Il tool di cui stiamo parlando permette di simulare le rate future di un mutuo, prestito o finanziamento per sapere a quanto ammonterà la cifra da pagare in futuro.

 

Si tratta a tutti gli effetti di un semplice programma che esegue dei calcoli partendo dai dati inseriti dall’utente, non è nulla di troppo sofisticato o complicato da utilizzare, ma è comunque estremamente utile se ci si  vuole fare un’idea di come possano evolversi i pagamenti.

Ora che sappiamo che cosa sono i calcolatori di rata online possiamo parlare di come utilizzarli.

Come si usa un calcolatore di rata online?

In questa sezione della guida di porteremo, step by step, alla scoperta del tool di simulazione delle rate per eccellenza. Nel nostro caso useremo un semplice software trovato online gratuitamente digitando le parole chiave “calcolatore rate” così da usare uno strumento molto simile a quello che potrebbe usare l’utente medio. Ovviamente esistono anche strumenti molto più sofisticati che, tuttavia, sono molto più difficili da reperire e potrebbero costare qualche decina di euro. 

Iniziamo il nostro tour osservando quello che ci si para davanti quando clicchiamo sulla pagina del calcolatore. Quello che vediamo è un semplice form (spazio per l’inserimento dei dati) con delle linee in cui si può inserire del testo. Sulle linee notiamo dei segnaposto che ci indicano cosa dobbiamo scrivere e dove: più facile di così!

  • La prima riga richiede l’importo totale del mutuo in euro.
  • La seconda riga, invece, ci chiede quali siano i tassi d’interesse del finanziamento, in percentuale.
  • La terza riga ci chiede quale sia la durata del prestito, in anni.
  • La quarta riga ci permette di scegliere la cadenza delle rate (mensili, trimestrali eccetera)

Sotto a queste righe possiamo notare due bottoni: su uno troviamo scritto “visualizza il piano di ammortamento”, sull’altro “calcola rata”.

Vediamo, con un esempio, come funziona lo strumento protagonista della nostra guida di oggi.

Inseriamo, per prima cosa, l’importo del finanziamento in questo caso saranno diecimila euro, una cifra ideale per un prestito con cessione del quinto. Nel tasso di interesse mettiamo un tre per cento, supponendo di aver scelto un mutuo dal tasso vantaggioso. La durata, in questo caso, sarà di dieci anni e le rate saranno a cadenza mensile. A questo punto possiamo mettere una spunta nel quadratino accanto a “visualizza piano di ammortamento” e cliccare su calcola rata.

La pagina caricherà per qualche secondo e, subito dopo, una lunga lista di risultati appariranno al di sotto del form in cui abbiamo inserito i dati. Parliamo dei risultati.

Il primo risultato che vediamo è una cifra: centosei euro e sette centesimi, il costo della nostra rata. Il secondo risultato, invece, è diviso in due cifre: 12727 euro e 86 centesimi (il costo totale del mutuo con gli interessi) e 2727 e 86 centesimi (il costo totale degli interessi).

A seguito di quanto vi abbiamo appena descritto troveremo un numero di tabelle pari agli anni che abbiamo inserito per il tempo di ammortamento. In ogni tabella è indicato il piano di ammortamento calcolato in base alle caratteristiche del contratto che abbiamo inserito in precedenza. La tabella contiene, in questo caso, quattro colonne:

  1. La colonna che indica il numero del mese.
  2. La colonna che indica la quantità di interessi che si pagano.
  3. La colonna che indica la quota del capitale che si paga.
  4. La colonna che indica il capitale residuo da restituire.

Nel nostro caso, ad esempio, la prima riga della colonna presenta un 1 nel mese, una quota di interessi pari a quarantuno euro circa, una quota capitale di sessantaquattro euro circa, e un capitale residuo di poco meno di diecimila euro.

Sotto ogni tabella del piano di ammortamento possiamo trovare un riepilogo dell’anno che indica la quantità di capitale rimborsato, la quantità di interessi rimborsati e la spesa totale per quell’anno. Questi dati sono particolarmente importanti perché ci permettono di programmare le nostre spese annuali in modo tale da poter saldare con comodità le rate del finanziamento. Va comunque sottolineato che i prestiti con cessione del quinto vengono calcolati “ad hoc” sulla busta paga che si offre come garanzia, quindi tutto il processo di simulazione e calcolo della rata è abbastanza semplificato.

Con questo ultimo ma importantissimo dettaglio concludiamo la nostra guida completa con tutto quello che serve sapere per utilizzare in maniera corretta i  calcolatori di rata online per i prestiti con cessione del quinto. Ci auguriamo sinceramente di avervi fornito una guida all’uso semplice da consultare ma efficace, che possa tornarvi utile nel momento del confronto tra diversi contratti. Se per caso dovessero servirvi maggiori informazioni sul mondo dei prestiti con cessione del quinto, vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro blog dove potrete sicuramente reperire moltissime altre informazioni utili. Vi ringraziamo per l’attenzione e ci auguriamo di rivedervi presto qui sul nostro blog.